Questo sito utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione. Continuando a navigare nel sito si accetta la nostra Privacy & Cookie PolicyOK Accetto
logo-w2e

Marketing offline e Guerrilla Marketing: la creatività in strada



Marketing offline e Guerrilla Marketing: la creatività in strada
Grow Hacking

12/03/2021

tempo di lettura: 6 minuti

In questo articolo troverai:

Cos’è il Guerrilla Marketing

Per Guerrilla Marketing si intende una tipologia di marketing non-convenzionale, stravagante e rivoluzionaria, che ha l’obiettivo di veicolare il messaggio pubblicitario con metodi anticonformisti e spiazzanti e con una spesa relativamente contenuta.

In tempi di guerra, le “guerriglie urbane” erano battaglie improvvise e non pianificate, scontri tra combattenti non organizzati e con piccole unità spesso irregolari. Per vincere serviva la sorpresa, il colpo di genio, la soluzione che nessuno si aspettava.


Allo stesso modo, nell’enorme campo di battaglia del marketing dove si combatte con armi non convenzionali (le diverse strategie), il Guerrilla Marketing si posiziona fra le attività pubblicitarie pensate per massimizzare il rapporto tra visibilità e costi attraverso messaggi spiazzanti con effetto sorpresa. Si tratta di una strategia di marketing offline che ti permette di raggiungere un numero indefinito di persone. A volte basta un’idea diversa, unica, che riesce a stravolgere le carte in gioco.

La storia del Guerrilla Marketing

Il guerrilla marketing è stato una vera e propria rivoluzione. Fino ai primi anni ‘80 la pubblicità era costituita da ingenti budget e da grandi campagne attraverso la carta stampata, le radio e la televisione. Era proprio la televisione il canale più costoso e più efficace per raggiungere un vasto pubblico e ottenere maggiori profitti. In quegli anni nell’immaginario comune la “pubblicità” era solo quella trasmessa attraverso la TV. La comunicazione era basata sul dire al consumatore qualcosa che prima non sapeva e facilmente si otteneva l’attenzione.

In un panorama così affollato di voci e di interpreti con grandi budget, per le piccole aziende era impossibile emergere e stare al passo con i brand più famosi.

Ecco perché, in questa situazione, il Guerrilla Marketing teorizzato dallo scrittore americano Jay Conrad si rivelò una soluzione vincente. Era il 1984 e stava per avvenire una rivoluzione nel campo della comunicazione e della pubblicità. Nella scrittura del suo libro, Conrad partì da 2 elementi imprescindibili: la necessità di fare marketing a tutti i costi per i piccoli brand e poco budget a disposizione.

Un dato curioso è che anche se questa strategia di marketing era stata pensata soprattutto per le piccole aziende, da lì a poco tempo sono stati i grandi brand a cogliere appieno le opportunità offerte dal Guerrilla Marketing e a studiare campagne che risultassero scioccanti e memorabili, per fissarsi nella mente dei consumatori con tattiche pubblicitarie assolutamente anticonformiste.

Strategia di Guerrilla Marketing della Coca-Cola

6 consigli per sviluppare un’efficace strategia di Guerrilla Marketing

Quando si pianifica una strategia di Guerrilla Marketing è difficile pensare a idee o modelli base da seguire. Questo proprio perché la buona riuscita della campagna implica qualcosa di mai visto prima, fuori dalle regole e dagli schemi mentali.

Tuttavia, ecco 6 consigli pratici per aiutarti a capire meglio cosa si può fare e in che modo:

  1. Scegli gli strumenti di marketing che intendi utilizzare adeguati al tuo business e al tuo target di riferimento.
  1. Se sei alla tua prima strategia di guerrilla marketing inizia con un piano su un solo prodotto o servizio che intendi pubblicizzare e analizza i feedback che ricevi. Il più delle volte sono proprio questi ultimi a indicarti qual è la strada da seguire per ottenere risultati migliori.
  1. Scegli le location più adatte per la tua campagna affinché ci sia un buon transito di persone appartenenti al tuo target di riferimento.
  1. Mantieni sempre la coerenza con il tuo brand. È vero che più il messaggio è scioccante e più si hanno possibilità di attrarre le persone ma è fondamentale restare in linea con il proprio marchio e la propria mission.
  1. Considera gli eventuali imprevisti: è possibile che le previsioni meteorologiche, le normative locali o la confusione del luogo prescelto mettano in difficoltà la buona riuscita della tua campagna. Tuttavia sono anche rischi da correre se vuoi sperimentare una strategia di marketing offline!
  1. Sii sempre rispettoso delle leggi e delle altre persone. La tua strategia deve incuriosire, attrarre, stimolare l’attenzione, ma mai infastidire gli altri. Altrimenti, al posto di un successo, potresti ottenere un clamoroso effetto boomerang per la tua azienda.
Strategia di Guerrilla Marketing della barretta di cioccolato Mars
Strategia di Guerrilla Marketing della barretta di cioccolato Mars

La giusta strategia di marketing offline per il tuo brand

Al giorno d’oggi sempre più spesso si parla di sovraccarico cognitivo, conosciuto anche come “information overload”. Questo perché quotidianamente riceviamo troppe informazioni per riuscire a prendere una decisione o scegliere una cosa su cui focalizzare la nostra attenzione. In un contesto in cui si verifica un enorme bombardamento di informazioni negli ambienti digitali e con soglie di attenzione che si abbassano progressivamente, il vantaggio del Guerrilla Marketing è quello di raggiungere i potenziali consumatori fuori dai soliti schemi, dove è più facile puntare sull’effetto sorpresa, sull’inaspettato.

Infatti, secondo diverse analisi su varie strategie di guerrilla marketing, è stato riscontrato che l’effetto sorpresa e le emozioni correlate giocano un ruolo fondamentale nell’aumentare il livello di attenzione e coinvolgimento di fronte al messaggio, ma anche nel facilitare le risposte alla “call-to-action”.


Inoltre, la memorabilità dell’evento aiuta il marchio a restare impresso nella mente delle persone e ad aumentare i punti di incontro tra brand e consumatore. Questo avviene soprattutto perché il più delle volte questa strategia di marketing offline genera un grande “rimbalzo” sui social media provocando una forte attenzione mediatica sull’azienda.

Vuoi stupire il tuo pubblico con una strategia di digital marketing originale e innovativa? Contattaci ora!

Condividi su:

Scopri la nostra checklist sulla Digital Transformation.

Copyright 2020 | Web To Emotions

made with by Web To Emotions